skip to Main Content
Qualità Dei Pannelli Fotovoltaici: Ecco Le Differenze E I Migliori Produttori

Qualità dei pannelli fotovoltaici: ecco le differenze e i migliori produttori

Quali scegliere tra pannelli fotovoltaici policristallini e monocristallini? E quali sono le case produttrici più affidabili?

Quando si decide di installare un impianto fotovoltaico sul proprio tetto per ridurre la bolletta elettrica e per tagliare il proprio impatto ambientale bisogna partire dal presupposto che la qualità dei pannelli fotovoltaici non è sempre uguale, e che quindi le performance dell’impianto installato potrebbero cambiare non solo in base al posizionamento dei moduli e ad altri fattori ambientali, ma anche in base alla tipologia e al marchio dei pannelli acquistati.

La prima domanda che in molti si pongono, relativamente alla qualità dei pannelli fotovoltaici, è la seguente: meglio i pannelli fotovoltaici monocristallini o quelli policristallini?

 

Pannelli fotovoltaici: confronto monocristallino, policristallino

 

I pannelli fotovoltaici monocristallini

I pannelli fotovoltaici di questo tipo possono essere riconosciuti da lontano per la loro tonalità scura, con un blu che sembra volgere al nero.

Ideate per dare il massimo in condizioni di irraggiamento perpendicolare, le loro celle sono realizzate con dei cristalli di silicio monocristallino (da qui il nome) che sono tutti orientati nella medesima direzione: nasce qui, dunque, la loro preferenza per la luce a 90 gradi.

Il loro punto di forza è costituito dalla loro efficienza, in quanto è noto che possono raggiungere il medesimo quantitativo di energia prodotto da pannelli fotovoltaici policristallini pur utilizzando una superficie minore.

Scopri l’offerta Stone Pine per impianti fovolaici con pannelli SUN POWER e invert SOLAREDGE

 

Da qui, insomma, si potrebbe pensare che la qualità dei pannelli fotovoltaici monocristallini sia indubbiamente superiore, non lasciando spazio a dubbi.

Ebbene, non è così, e vedremo subito il perché.

I pannelli fotovoltaici policristallini

Il principale e più immediato vantaggio dei modelli policristallini risiede nel loro prezzo, che è inferiore rispetto ai colleghi monocristallini.

Questa differenza nasce dal fatto che la produzione di silicio policristallino è già di per sé meno costosa, così da permettere un prezzo finale minore.

Di un blu più chiaro delle precedenti, le celle sono realizzate da cristalli orientati non più tutti nella stessa direzione, ma al contrario, in modo del tutto casuale.

Ne deriva dunque che la loro performance in caso di luce solare perpendicolare è minore.

Ma attenzione, perché l’irradiamento non è solamente perpendicolare, anzi, e per questo motivo i pannelli fotovoltaici policristallini finiscono per presentare un’efficienza maggiore durante le ore in cui il sole non è allo zenit.

 

I diversi criteri di scelta

Come si può capire, dunque, non è possibile affermare a priori dove risiede la più alta qualità dei pannelli fotovoltaici, in quanto entrambi i modelli hanno pregi e difetti.

Va sottolineato per esempio che i pannelli policristallini hanno una produzione più alta a temperature maggiori, mentre i monocristallini hanno una resa migliore con le basse temperature e con intensità solari minori.

Non si parla dunque in termini assoluti di differente qualità dei pannelli fotovoltaici, quanto invece di pannelli diversi per condizioni di utilizzo differenti.

Chiedi un preventivo personalizzato per un impianto fotovoltaico e scopri la configurazione per te più conveniente

I produttori da scegliere per la più alta qualità dei pannelli fotovoltaici

Quando si parla di qualità dei pannelli fotovoltaici non si deve però guardare unicamente alle tipologie di pannelli fotovoltaici: anche la mano del produttore, infatti, può fare una grande differenza. Anzi, in molti casi la differenza reale sta proprio qui.

Ma come si può scegliere il migliore dei produttori e quindi la più alta qualità dei pannelli fotovoltaici?

Il mercato dei pannelli fotovoltaici conosce ovviamente un numero piuttosto alto di produttori, e di fronte ad un’offerta in costante crescita diventa sempre più difficile, per chi si approccia per la prima volta a questo mondo, decidere quale casa produttrice scegliere.

 

I migliori brand sono quelli che possono assicurare un più veloce recupero dell’investimento fatto, una buona affidabilità e ovviamente un’elevata qualità dei pannelli fotovoltaici.

 

A livello internazionale, tra i pannelli fotovoltaici più apprezzati figurano senz’altro quelli prodotti dalla statunitense Sunpower, vero e proprio colosso del settore che offre il miglior rendimento possibile.

Basti pensare che i pannelli fotovoltaci Sunpower E20 sono contraddistinti da un rendimento del 20%, che si alza al 21,5% nel caso dei pannelli della serie X.

Sono della partita anche i modelli della giapponese Panasonic, la quale, dopo aver acquisito la Sanyo, è entrata prepotentemente nel mercato del fotovoltaico.

Il rendimento dei loro migliori prodotti, infatti, è pari al 20%, secondo solo a quello dei modelli Sunpower.

Dall’estremo oriente arrivano poi i prodotti LG Solar, marchio coreano che con i suoi LG Neon raggiunge il rendimento del 19,5%.

Sei interessato ad un impianto fotovoltaico o ad un sistema di accumulo?
Lasciaci i tuoi contatti per un preventivo personalizzato e un sopralluogo gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top